SVG: Grafica di Nuova Generazione

Cosa sono le SVG?

Scalable Vector Graphics, letteralmente Grafica Vettoriale Scalabile.
Si tratta una derivazione dell’XML (cioè di un’applicazione del metalinguaggio per la definizione di linguaggi di markup posto a base degli sviluppi del Web) ed è una raccomandazione del consorzio W3C (vale a dire, uno standard a tutti gli effetti), che si pone l’obiettivo di descrivere figure bidimensionali statiche e animate.

Viene pubblicato nel 2001, ma i browser dell’epoca non erano ancora pronti per il nuovo formato SVG e, come nel caso di Internet Explorer, l’avevano addirittura rifiutato per molto tempo; erano strettamente necessari dei plug-in esterni per poter leggere e rappresentare le grafiche scritte in XML. In alternativa il webmaster doveva occuparsi delle grafiche PNG come soluzione di fallback; per fortuna, con la versione di SVG 1.1 rilasciata nel 2011 e un browser aggiornato, non abbiamo più bisogno né di plug-in né di una PNG di fallback.

Bene, ora che abbiamo fatto un po’ di chiarezza e su cosa sono le SVG e sulla loro storia, passiamo alle parti più interessanti e divertenti!

Perché usare SVG

  • Alta risoluzione
  • Velocità di caricamento
  • Animazione
  • Indicizzazione
  • Supporto esteso dei browsers*

*La domanda che ci poniamo per prima infatti, quando ci interfacciamo con qualcosa di nuovo è: lo posso davvero usare? È compatibile con tutti i browser?
Ebbene sì, Can I Use (sito specializzato nella valutazione della compatibilità cross browser) ci mostra infatti una sfilza di verdi!

Supporto crossbrowser SVG per il sito CanIUse

Passiamo ora alla parte più pratica.

Pagina successiva: come creare SVG e come snellire il codice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *